Preparazione e cottura

 

Usando tutto l’impasto verrà una pizza molto alta e quindi almeno 20 minuti ci vogliono per cuocerla bene comunque , durante la cottura , uno sguardo al colore della pasta sotto non è male: io se vedo che è dorata la tiro fuori per farcirla di mozzarella e tutti gli ingredienti che uno vuole.


Considerando di fare una semplice Margherita , a questo punto aggiungo la mozzarella ( io uso un panetto di una marca conosciutissima, che taglio a fette ) , un filo di olio EVO e inforno nuovamente questa volta nella parte più alta del forno e non uso un tempo determinato ma controllo visivamente che la mozzarella si sia sciolta e abbia preso colore qua e là.


Qualche volta ho provato anche a lasciare la pasta in frigo per due giorni e il risultato devo dire che è altalenante.. una volta ho saltato dalla gioia dicendo..CASPITA ! che resa!....altre volte sembrava uguale a quando la lascio solo dalla sera del giorno prima al mezzogiorno del giorno seguente  :-) sperimentiamo ragazzi!....

PROCEDIMENTO :

BUON APPETITO !!

Normalmente preparo l’impasto e lo metto in frigo il venerdì a mezzogiorno e alla sera tardi , prima di andare a letto, tiro fuori dal frigo il contenitore ancora chiuso con la pellicola, e lo lascio in cucina a temperatura ambiente.


Il sabato a mezzogiorno , ungo la “leccarda” con un po’ di olio di semi di girasole, apro il contenitore della pasta e con l’aiuto di alcune spolverate di farina, la tiro fuori dalla ciotola senza rimaneggiarla tipo impasto, altrimenti diventerebbe troppo elastica , la adagio sulla leccarda e con le mani la stendo. Normalmente si stende che è una meraviglia , l’impasto è morbido , soffice e si stende senza fatica.

Qui la pasta è già lievitata e “sgonfia” , ( infatti tolta la pellicola protettiva sulla ciotola la palla si sgonfia ) dovreste trovare la pasta cresciuta fino al bordo, prima di rimaneggiarla con la farina in modo da distaccarla dai bordi del contenitore ed essere pronta per stenderla.

La pasta è stesa sulla leccarda

Rimetto la leccarda nel forno ( spento ) , e lascio riposare fino alla sera, e cioè almeno un’ora prima di infornare perché a quel punto la estraggo dal forno che accendo alla massima temperatura ( 250° )

Poco prima di infornare , cospargo la pizza solo con il pomodoro e inforno la leccarda nella parte più bassa del forno ( senza usare la funzione “ventilato “ ) .

La pasta è pronta per la prima infornata con il solo pomodoro

come calcolare la quantità di pasta da utilizzare in funzione della vostra teglia ?

esempio : teglia 36 cm x 30 cm


36X30/2 = 540 gr